• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

Che aria tira a scuola? Ripensare e trasformare i luoghi della formazione post COVID 19

  pubblicata il 24/06/2020

Categorie: Archivio 20 , in primo piano

CHE ARIA TIRA A SCUOLA?  RIPENSARE E TRASFORMARE I LUOGHI DELLA FORMAZIONE POST COVID-19

Il Progetto di ricerca “Il cambiamento è nell’aria” fotografa la qualità dell’aria a scuola nei mesi pre CoViD-19. I risultati sono preoccupanti. Cosa avverrà a settembre, alla riapertura, quando si dovrà arginare anche il rischio contagio?

Nelle scuole italiane è urgente riprendere il controllo della qualità dell’aria. I valori di concentrazione di CO2 e ventilazione sono disattesi per la quasi totalità del tempo di esposizione. Né il ricorso alla ventilazione naturale, anche se più esteso, potrà garantire i tassi di ricambio richiesti.

PROMOTORI

AGORÀ

UNIBZ

IIS MARGHERITA HACK

GRUPPO DI LAVORO

AGORÀ: Davide Michetti, Silvia Pinci, Carla De Meo

IIS MARGHERITA HACK: Gaetana Iacobone, Sonia Sgavicchia, Alessia Buggea, Giulia Bezzini, Nicolino Carbone, Silvia D’Isidoro

i 109 studenti delle classi 3A, 3B, 3C, 4B, 4C

UNIBZ: Andrea Gasparella, Federica Morandi

IUAV: Francesca Cappelletti

UNIPD: Ilaria Pittana

UNITN: Alessandro Prada

File scaricabili

Tipo Nome file Azione
pdf ComunicatoStampa_Cheariatiraascuola.pdf