• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

La vera emergenza e' la sicurezza degli edifici scolastici - ODG del Consiglio Nazionale ANDIS - FIUGGI 9 settembre 2018

  pubblicata il 09/09/2018

Categorie: Archivio 18 , documenti andis nazionale , in primo piano

La vera emergenza è la sicurezza degli edifici scolastici
ODG n. 1 del Consiglio Nazionale ANDIS
Fiuggi, 9 settembre 2018


Nelle ultime settimane l’attenzione dell’opinione pubblica si è concentrata giustamente sulla grave tragedia di Genova. Vogliamo sensibilizzare il Parlamento e le forze politiche a prestare altrettanta attenzione alle gravi carenze dell’edilizia scolastica del nostro Paese, problema che nei prossimi giorni, con l’inizio delle lezioni, coinvolgerà circa 9 milioni di cittadini tra studenti e personale, oltre alle relative famiglie.
Secondo il Rapporto 2017 di Legambiente, più della metà delle scuole non dispone della certificazione di agibilità, il 43% degli edifici necessita di manutenzione urgente, il 53% degli edifici è sprovvisto di Certificato Prevenzione Incendi, il 41% delle scuole è ubicato in zona sismica 1 e 2.
Solo da questi primi dati ben si comprende a quali rischi sono esposti quotidianamente i nostri alunni. Troppi e troppo frequenti negli ultimi anni i casi di crolli in scuole di ogni ordine e grado, eventi a volte annunciati se non addirittura ripetuti, altre volte assolutamente imprevedibili.
Sebbene siano state stanziate consistenti risorse per la costruzione di nuovi edifici e per le indagini diagnostiche su solai e controsoffitti, è incomprensibile il ritardo con cui gli Enti Locali appaltano e realizzano gli interventi finanziati.

L’Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici chiede al Governo di:

riconoscere la gravità e l’urgenza della situazione, assumendo la questione della sicurezza delle scuole al centro dell’agenda politica;

promuovere efficaci iniziative presso l’Unione Europea per l’allentamento del Patto di Stabilità in materia di investimenti in edilizia scolastica;

convogliare adeguate risorse statali in azioni di monitoraggio e di interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici e/o di realizzazione di nuove strutture;

garantire procedure snelle e tempistiche certe per l’esecuzione degli interventi di cui sopra;

modificare gli artt. 17 e 18 del D.Lgs 81/2008, sollevando i dirigenti scolastici da responsabilità diverse da quelle organizzative e gestionali;

approvare con urgenza la proroga della scadenza per l’ottenimento del Certificato Prevenzione Incendi, accompagnandola con l’esplicitazione di tempi certi e risorse adeguate per l’adeguamento delle strutture scolastiche alla normativa antincendio.
Il Consiglio Nazionale dell’ANDIS, infine, chiede al Presidente del Consiglio dei Ministri di promuovere in tempi brevi una Conferenza nazionale sull’edilizia scolastica e sulla sicurezza delle scuole, che veda la partecipazione del Governo, delle Commissioni Istruzione di Camera e Senato, dell’ANCI, dell’UPI, dei Responsabili scuola dei Partiti, dell’Unità di Missione, dell’Osservatorio Edilizia Scolastica, delle Associazioni professionali della scuola e delle OO.SS. di comparto e area.

Il Presidente del Consiglio Nazionale ANDIS
Nicola Puttilli

Galleria immagini  

immagine

File scaricabili

Tipo Nome file Azione
pdf OdgConsiglioNazionaleANDISsullamessainsicurezzadegliedificiscolastici.pdf